Ray Ban Beneficenza

Nel 1987, recita con Jeanne Moreau in Remake, poi spinta dall’amicizia con Bettino Craxi, si improvvisa conduttrice televisiva su Rai Due con il programma “Piccoli fans”, programma per bambini che la riporterà nuovamente in auge. Ma è durante la trasmissione “L’amore è una cosa meravigliosa” (1990), che la Milo entrerà al top. Il tutto però è dovuto a un brutto scherzo telefonico fattole in diritta dove la sia avvertiva di un incidente peraltro mai accaduto del figlio Ciro.

Musica e ancora TvConclusa l’esperienza di Non è la Rai, per Ambra comincia un periodo di intensa attività nel mondo della musica. Il suo primo album intitolato “T’appartengo” vende solo in Italia 370.000 copie e non passa molto tempo prima di iniziare un tour oltreoceano in Sud America con la versione spagnola del disco. Nel 1995 partecipa al Festivalbar con la canzone “L’ascensore”, dopodiché recita nel film tv Favola diretto dal regista Fabrizio De Angelis, andato in onda con un clamoroso seguito di 6 milioni di telespettatori davanti allo schermo.Da questo momento in poi, la carriera di Ambra non si ferma un attimo.

Dopo il college, lavora per qualche tempo come ingegnere civile per il Los Angeles County. Lascia il suo impiego appena viene scritturato per tre film: Soldier of Fortune (L’avventuriero di Hong Kong) con Clark Gable, Blood Alley (Oceano Rosso) con John Wayne, e il successo del 1955 Love Is a Many Splendored Thing (L’amore è una cosa meravigliosa) con William Holden e Jennifer Jones.Molti anni fa, quando i ruoli per gli asiatici americani scarseggiavano a Hollywood, Hong ha sempre lavorato ottenendo addirittura un ruolo fisso in una serie televisiva come Figlio Numero Uno di J. Carrol Naish in The Adventures of Charlie Chan.

Sempre ieri il gruppo di Agordo ha reso noto di aver siglato un accordo con i soci di O’ticas Carol per l’acquisizione del 100% di una delle più importanti catene di ottica in franchising in Brasile. La società è stata fondata nel 1997, ha circa 950 negozi e un fatturato annuale aggregato di circa 200 milioni di euro. La transazione, del valore di 110 milioni di euro, sarà soggetta ora all’approvazione delle autorità regolatorie e perfezionata prevedibilmente durante il primo semestre del 2017..

Un magistrato militare, Stefano Palazzi, non è abituato a fare sconti a nessuno. Di lui si è detto spesso che preferisce la spada al fioretto, la linea dura al compromesso. Ma un procuratore federale non potrebbe e dovrebbe muoversi diversamente. Colorful through Books horizons expansion here. Or draw or photograph images. Or the knowledge or the text of the story meanders.

Lascia un commento