La Libreria, che trae origine dalla Libreria Boerner, inizia l'attività antiquaria nel 1904 con il nome di Libreria Mayländer. Acquistata nel 1919 dal poeta Umberto Saba, essa diventa un punto d'incontro per intellettuali triestini quali Svevo, Stuparich e Giotti, e autori italiani come Carlo Levi e Comisso, entrando a pieno titolo nella storia della città di Trieste.


La Libreria oggi raccoglie un patrimonio unico, offrendo un'ampia scelta di libri antichi e rari, stampe e carte geografiche.




Dal 1981, la gestione è affidata a Mario Cerne, figlio di "Carletto", socio di Saba dopo la guerra e che ereditò la Libreria alla morte del poeta, nel 1957.

Restaurata di recente dai tecnici della Biblioteca Marciana, grazie al finanziamento del Ministero dei Beni Culturali, Mario custodisce quello che è stato da tutti riconosciuto come un vero e proprio monumento alla memoria.

Ultim'ora

Il sito web della libreria cambia veste grafica, riempiendosi di contenuti inediti.
Presto in arrivo online il catalogo completo e aggiornato.
Restate sintonizzati per gli aggiornamenti!

Crediti

WEB STAFF